Melendugno 2042

Melendugno nel 2042. Immaginiamo oggi il futuro della comunità

 

L’avvio dei lavori degli innovatori di Comunità di Rigenera è avvenuto a Borgagne nella piccola ma accogliente piazza del paese. Il team guidato dall’architetto Ciccarese e dall’ufficio Sisus ha scoperto le bellezze storico-architettoniche del centro e i luoghi che potrebbero essere interessati alla rigenerazione.

La giornata dedicata a Melendugno, Borgagne e le Marine è cominciata così tra un caffè e un briefing all’ombra della cassa armonica pronta per la festa patronale dei prossimi giorni.

Nel pomeriggio è avvenuto il primo incontro di progettazione partecipata con la comunità accompagnata dagli esperti, il dott. Carlo Potì e la dott.ssa Francesca Guida.

Sono stati analizzati con grande partecipazione i degradi e le risorse del Comune di Melendugno immaginando come si vorrebbe che fosse fra 25 anni.

Sì, perché la sfida è proprio questa: riuscire a leggere il territorio di oggi per comprendere quali possano essere gli sviluppi futuri e guidare i cambiamenti che inevitabilmente lo coinvolgeranno attraverso una visione ed una strategia da scrivere insieme.

Il sindaco Potì ha dato l’input ai lavori e ha spiegato con grande passione l’intento di questo progetto che gli amministratori vogliono realizzare con i cittadini, le associazioni, i portatori di interesse e gli innovatori di comunità, invitati per dare il loro apporto da esterni allo sviluppo di Rigenera.

L’incontro tenutosi a Melendugno è stato molto fruttuoso e le difficoltà di mettere insieme tutte le istanze si sono fatte sentire.  “Il fine giustifica i mezzi”, come ha detto qualcuno durante gli interventi ma in senso positivo.  Abbiamo iniziato a scrivere infatti il futuro di Melendugno, Borgagne e le sue marine!

Ci vediamo nel 2042.

Lascia un Commento

La tua email non sarà mostrata.