RIGENERA: 3 milioni di euro per le Terre di Acaya e Roca

RIGENERA: 3 milioni di euro per le Terre di Acaya e Roca

Tutti, insieme a noi amministratori, visionari, utopisti, portatori di interesse, ma in definitiva, come dimostra questo finanziamento, costruttori di futuro.

Marco Potì, Sindaco di Melendugno

Rigenera Acaya Roca, la strategia integrata di sviluppo urbano presentata dall’Unione dei Comuni delle Terre di Acaya e Roca, è stata ritenuta ammissibile al finanziamento della Regione Puglia, che ha individuato quest’ultima come autorità territoriale per la rigenerazione urbana sostenibile.

I Comuni di Melendugno, Vernole, Caprarica e Castri di Lecce hanno ottenuto 3 milioni di euro per realizzare quanto previsto dal piano venticinquennale elaborato dagli Amministratori insieme ai cittadini, ai facilitatori, ai mentori, alle associazioni e ai portatori di interessi nei mesi scorsi.

“Principi ispiratori dell’attività sono stati la partecipazione e la scelta dal basso. Si è posto al centro il senso della comunità con l’obiettivo di valorizzare e tutelare l’esistente in modo sostenibile” come sottolinea Giulio Ciccarese, il giovane architetto melendugnese che ha coordinato, insieme ai professionisti della SISUS, tutte le fasi della strategia.

Un metodo vincente che ha permesso alle Comunità di riflettere su loro stesse a partire dai dati concreti relativi alla crescita demografica e alle caratteristiche del tessuto economico per comprendere al di là dei desiderata dei singoli, quali siano le prospettive future e come agire per determinare un miglioramento delle stesse.

Rigenera Acaya Roca ha superato la prima fase, quella dell’ammissione a finanziamento e ora inizia quella negoziale, che vedrà al lavoro i tecnici dell’Unione e la Regione Puglia per la definizione dei singoli progetti presentati. In seguito verrà svolta la progettazione esecutiva e finalmente le istanze delle Comunità coinvolte potranno essere realizzate.

L’innesco ai sogni di queste Comunità è stato dato, la loro realizzazione è la nuova sfida per i Comuni e per i cittadini che vogliono essere costruttori di futuro.

Lascia un Commento

La tua email non sarà mostrata.